^Back To Top

  • Arrampicata
  • marina piccola
  • Panorama su Dominariu
  • Sa Spendula
  • Spaghetti all'astice
  • Alba a Villacidro
  • Libellula
  • wowslideshow
  • Tempesta di fulmini
Arrampicata1 marina piccola2 Panorama su Dominariu3 Sa Spendula4 Spaghetti all'astice5 Alba a Villacidro6 Libellula7 Sa Filonzana8 Tempesta di fulmini9
wowslider.net by WOWSlider.com v8.7
Venerdì, 08 Luglio 2016 14:26

Crema all'Elicriso

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

Siamo a Villacidro, e siccome il paese sorge ai piedi del massiccio del Linas parliamo delle proprietà curative dell’Helichrysum montelinasanum.


L’Helichrysum montelinasanum è una specie endemica caratteristica del massiccio del Linas. Si tratta di un piccolo arbusto perenne che cresce nelle zone montuose ad 800 m s.l.m, dalle foglie strette e lineari e i piccoli fiorellini bianchi fioriti nei mesi che vanno da maggio a giugno. Con questo arbusto si può confezionare tranquillamente a casa nostra una crema lenitiva per piccoli o grandi fastidi del nostro corpo.

 

CREMA ALL’ELICRISO
L’elicriso conferisce a questa crema un’azione antiallergica, antinfiammatoria, calmante, cicatrizzante. È consigliato per problemi della pelle di origine allergica. Spalmatela una volta al giorno in piccole quantità nella zona che vi interessa, e dopo due o tre giorni per due volte al dì.

Per preparare una crema all'elicriso bisogna prima procurarsi l'oleolito e munirsi di cera d'api purificata e dell'olio essenziale di elicriso.

COME PREPARARE UN OLEOLITO.

 Una volta raccolto l’elicriso, infiorescenze e stelo (non più di due centimetri dall'infiorescenza), possibilmente in una giornata di sole in tarda mattinata, si fanno seccare quindi si pressano con decisione in vasi di vetro all’interno dei quali verseremo olio di mandorle, che per sua peculiarità non ha profumo, coprendo del tutto. Chiudere con un coperchio, lasciando un centimetro fra il tappo e l’olio.

Tenere in luogo caldo scuotendo il vaso una volta al giorno.
Si filtra poi l’olio con una garza strizzandola bene, affinché dalle erbe fuoriesca tutto. Se non è limpido, filtrare di nuovo con  garza pulita.
Gli oleoliti si mantengono fino a due anni in un recipiente scuro in luogo fresco.

Preparazione crema all’elicriso

90 ml olio e/o oleolito

14 g cera d’api pulita

 

Si sciolgono lentamente e a bagno maria l’olio e la cera finchè non si è sciolta la cera attenti a non superare 50-60° C.

Si toglie dal fuoco mescolando tutto bene, e si versa la pomata ancora calda in vasi di vetro colorati. Quando si è raffreddata la pomata si chiudono i vasi.

Attenzione a conservarli in luogo lontano dalle fonti di calore e luminose per evitare l’ossidazione.

 

 

“L’elicriso è una pianta nota fin dall’antichità e usata principalmente per le sue proprietà antifiammatorie e antistaminiche. Trova però molti altri impieghi: è utile ad esempio per pelli mature, dermatiti, in caso di scottature o piccole ferite, come drenante e disintossicante”

Proprietà:

Astringente

Antisettico

Antistaminico

Disintossicante

Drenante

Lenitivo

Emolliente

Antibatterico

Espettorante

 

I benefici dell’elicriso sui capelli e come antiforfora

Come drenante e detox antistaminico naturale, espettorante balsamico, come antistaminico naturale e contro le allergie .

Per i problemi della pelle in presenza di scottature, psoriasi ed eczemi 

Espettorante e calmante contro la tosse, in caso di dolori muscolari, reumatici e traumi al sistema muscolo-scheletrico e in caso di ematomi e lividi.

Naturalmente i miei consigli non sono sostituvi di una visita e terapia medica, ma solo il tentativo di far conoscere le proprietà delle nostre erbe.

Immagine di luirig.altervista.org

 

 

 

Letto 1154 volte Ultima modifica il Venerdì, 08 Luglio 2016 14:52

Video

Siamo a Villacidro, e siccome il paese sorge ai piedi del massiccio del Linas parliamo delle proprietà curative dell’Helichrysum montelinasanum.


L’Helichrysum montelinasanum è una specie endemica caratteristica del massiccio del Linas. Si tratta di un piccolo arbusto perenne che cresce nelle zone montuose ad 800 m s.l.m, dalle foglie strette e lineari e i piccoli fiorellini bianchi fioriti nei mesi che vanno da maggio a giugno. Con questo arbusto si può confezionare tranquillamente a casa nostra una crema lenitiva per piccoli o grandi fastidi del nostro corpo.

 

CREMA ALL’ELICRISO
L’elicriso conferisce a questa crema un’azione antiallergica, antinfiammatoria, calmante, cicatrizzante. È consigliato per problemi della pelle di origine allergica. Spalmatela una volta al giorno in piccole quantità nella zona che vi interessa, e dopo due o tre giorni per due volte al dì.

Per preparare una crema all'elicriso bisogna prima procurarsi l'oleolito e munirsi di cera d'api purificata e dell'olio essenziale di elicriso.

COME PREPARARE UN OLEOLITO.

 Una volta raccolto l’elicriso, infiorescenze e stelo (non più di due centimetri dall'infiorescenza), possibilmente in una giornata di sole in tarda mattinata, si fanno seccare quindi si pressano con decisione in vasi di vetro all’interno dei quali verseremo olio di mandorle, che per sua peculiarità non ha profumo, coprendo del tutto. Chiudere con un coperchio, lasciando un centimetro fra il tappo e l’olio.

Tenere in luogo caldo scuotendo il vaso una volta al giorno.
Si filtra poi l’olio con una garza strizzandola bene, affinché dalle erbe fuoriesca tutto. Se non è limpido, filtrare di nuovo con  garza pulita.
Gli oleoliti si mantengono fino a due anni in un recipiente scuro in luogo fresco.

Preparazione crema all’elicriso

90 ml olio e/o oleolito

14 g cera d’api pulita

 

Si sciolgono lentamente e a bagno maria l’olio e la cera finchè non si è sciolta la cera attenti a non superare 50-60° C.

Si toglie dal fuoco mescolando tutto bene, e si versa la pomata ancora calda in vasi di vetro colorati. Quando si è raffreddata la pomata si chiudono i vasi.

Attenzione a conservarli in luogo lontano dalle fonti di calore e luminose per evitare l’ossidazione.

 

 

“L’elicriso è una pianta nota fin dall’antichità e usata principalmente per le sue proprietà antifiammatorie e antistaminiche. Trova però molti altri impieghi: è utile ad esempio per pelli mature, dermatiti, in caso di scottature o piccole ferite, come drenante e disintossicante”

Proprietà:

Astringente

Antisettico

Antistaminico

Disintossicante

Drenante

Lenitivo

Emolliente

Antibatterico

Espettorante

 

I benefici dell’elicriso sui capelli e come antiforfora

Come drenante e detox antistaminico naturale, espettorante balsamico, come antistaminico naturale e contro le allergie .

Per i problemi della pelle in presenza di scottature, psoriasi ed eczemi 

Espettorante e calmante contro la tosse, in caso di dolori muscolari, reumatici e traumi al sistema muscolo-scheletrico e in caso di ematomi e lividi.

Naturalmente i miei consigli non sono sostituvi di una visita e terapia medica, ma solo il tentativo di far conoscere le proprietà delle nostre erbe.

Immagine di luirig.altervista.org

 

 

 

Altro in questa categoria: Jesus'Son, i Placebo in Sardegna »
Devi effettuare il login per inviare commenti
 Copyright © 2017 Villacidro.Biz  Rights Reserved.