^Back To Top

  • Arrampicata
  • marina piccola
  • Panorama su Dominariu
  • Sa Spendula
  • Spaghetti all'astice
  • Alba a Villacidro
  • Libellula
  • wowslideshow
  • Tempesta di fulmini
Arrampicata1 marina piccola2 Panorama su Dominariu3 Sa Spendula4 Spaghetti all'astice5 Alba a Villacidro6 Libellula7 Sa Filonzana8 Tempesta di fulmini9
wowslider.net by WOWSlider.com v8.7
Sabato, 06 Agosto 2016 12:16

San Sisinnio torna alla Chiesa Campestre

Scritto da
Vota questo articolo
(1 Vota)

 

I villacidresi offrono a San Sisinnio un grande festeggiamento che si celebra la prima domenica d’agosto ormai da quasi quattrocento anni.

I festeggiamenti in onore di San Sisinnio hanno inizio il venerdì che precede la prima domenica di agosto.

Nei quattro giorni in cui si svolge “Sa Festa Manna”, le reliquie del Santo vengono portate in processione a piedi verso la chiesa campestre protette da una scorta di cavalieri armati che, per tradizione, le difendono dagli abitanti di Serramanna i quali, secoli or sono, “rubarono” i sacri resti.

Il magnetismo del luogo con il boschetto di olivastri millenari che attornia la chiesa, le tante leggende sul santo fanno di questa ricorrenza “sa festa manna”, la festa più importante e più sentita dai villacidresi e non solo.

Intorno alla chiesa, all’ombra dei giganteschi olivastri, i fedeli festeggiano per tre giorni cantando e ballando; arrostendo carne e pesce approfittando del momento per riunire famiglia e amici.

Il momento più emozionante e suggestivo è la messa che si celebra la domenica mattina alle sette nella chiesa campestre.

Al termine della messa un’antica tradizione vuole che ai fedeli sia servito su cumbidu: il caffè e dei biscotti.

 

 

 

 

 

Letto 1704 volte Ultima modifica il Sabato, 06 Agosto 2016 14:15

Video

 

I villacidresi offrono a San Sisinnio un grande festeggiamento che si celebra la prima domenica d’agosto ormai da quasi quattrocento anni.

I festeggiamenti in onore di San Sisinnio hanno inizio il venerdì che precede la prima domenica di agosto.

Nei quattro giorni in cui si svolge “Sa Festa Manna”, le reliquie del Santo vengono portate in processione a piedi verso la chiesa campestre protette da una scorta di cavalieri armati che, per tradizione, le difendono dagli abitanti di Serramanna i quali, secoli or sono, “rubarono” i sacri resti.

Il magnetismo del luogo con il boschetto di olivastri millenari che attornia la chiesa, le tante leggende sul santo fanno di questa ricorrenza “sa festa manna”, la festa più importante e più sentita dai villacidresi e non solo.

Intorno alla chiesa, all’ombra dei giganteschi olivastri, i fedeli festeggiano per tre giorni cantando e ballando; arrostendo carne e pesce approfittando del momento per riunire famiglia e amici.

Il momento più emozionante e suggestivo è la messa che si celebra la domenica mattina alle sette nella chiesa campestre.

Al termine della messa un’antica tradizione vuole che ai fedeli sia servito su cumbidu: il caffè e dei biscotti.

 

 

 

 

 

Devi effettuare il login per inviare commenti
 Copyright © 2017 Villacidro.Biz  Rights Reserved.