^Back To Top

  • Arrampicata
  • marina piccola
  • Panorama su Dominariu
  • Sa Spendula
  • Spaghetti all'astice
  • Alba a Villacidro
  • Libellula
  • wowslideshow
  • Tempesta di fulmini
Arrampicata1 marina piccola2 Panorama su Dominariu3 Sa Spendula4 Spaghetti all'astice5 Alba a Villacidro6 Libellula7 Sa Filonzana8 Tempesta di fulmini9
wowslider.net by WOWSlider.com v8.7
Ricette

Ricette (11)

Martedì, 17 Gennaio 2017 14:29

Stelline alla marmellata

Scritto da

Le stelline di pasta frolla farcite con marmellata conquistano sempre! Marmellata o nutella se preferite ma i classici prevedono la prima  piacciono a grandi e bambini, ottimi per accompagnare la colazione ma da mangiare anche come merenda.

300 g di farina
2 uova 
100 gr di zucchero 
100 gr di burro 
1 cucchiaio buccia di di limone grattugiato
1 cucchiaino di lievito bertolini

1 barattolo di marmellata di ciliegie da 400 g (300 g di nutella se la usate al posto della marmellata)

2 cucchiai di maraschino per ammorbidire la marmellata.

1 coppapasta per foderare lo stampo dei minimuffin

una coppasta a forma di stella

Tempo di preparazione: 10 min
Tempo di cottura: 15 min
Tempo totale: 25min +30 di riposo

Come fare la pasta frolla

Disporre la farina a fontana, mettere al centro lo zucchero, il burro a tocchetti, le 2 uova,la buccia grattugiata di un limone e un cucchiaino di lievito per dolci.

Impastare gli ingredienti velocemente lavorando l’impasto con la punta delle dita. Amalgamare il tutto fino a formare un impasto compatto e elastico e con esso formate  palla. Avvolgere il panetto di pasta frolla nella pellicola e metterlo in frigo a rassodare
Dopo 30 minuti il vostro panetto sarà pronto per essere utilizzato.

Facciamo le stelline


Stendete la pasta sulla spianatoia, alta circa 5 mm. e tagliatela a quadrati grandi quanto le formine.

Foderate le formine con la pasta frolla e metteteci dentro un cucchiaino di marmellata precedentemente diluita con il maraschino, fatte delle stelle con il coppapasta e adagiatelo sopra. Mettete in forno per circa 15 minuti, attente a non lasciarla molto di più perché raffreddandosi la pasta frolla potrebbe indurire risultando poco gradevole.

Sfornate adagiate le stelline nei pirottini e spolverate di zucchero al velo vanigliato. Buon appetito!

Venerdì, 25 Novembre 2016 16:06

Torta alle arance caramellate

Scritto da

La torta all’arancia è un classico dolce della Sardegna. Racchiude, infatti, l’aroma e la dolcezza dei prodotti sardi genuini. Ogni momento è quello giusto per gustarne una fetta: alta e soffice, è perfetta per la merenda, il tè delle 5, o al mattino, per una colazione speciale e sana! Ma questa torta è una ricetta davvero versatile, e per trasformarla in un dessert più strutturato sarà sufficiente farcirla crema alla nutella e decorarla con panna, glassa al cocco o cioccolato fondente. Preparate anche voi questo dolce per una festa o per terminare una cena in bellezza: con la torta all’arancia giocherete sul sicuro, e non dovrete fare altro che riscuotere il vostro successo!

3 arance pelate a vivo e tagliate a fette, passate all'ultimo in padella con un filo di burro e un cucchiaio di zucchero di canna
120g farina 00
140g zucchero semolato + qualche cucchiaio di zucchero di canna per il caramello
100g burro fuso
2 uova
mezza bustina di lievito per dolci
un po' di succo di arancia (3 cucchiai circa)


Preparate il composto sbattendo le uova con lo zucchero , aggiungete la farina setacciata con il lievito, la scorza di un'arancia grattata e, in ultimo il burro fuso e un po' di succo di arancia per ammorbidire,e se il vostro gusto è daccordo 2 cucchiai di Villacidro Murgia
Imburrate lo stampo (da 24 cm) e cospargete il fondo di zucchero di canna. Con l'aiuto del cannello fatte caramellare lo zucchero (se avete un recipiente adatto e il fornello a gas, potete fare questa operazione sul fuoco) adagiate  sopra le fette di arancia e fatele scaldare.
Versate sopra il composto e infornate a 180 gradi per 20-25 minuti circa (coprendo la torta dopo una decina di minuti). Quando è fredda irrorate la torta con del caramello o toping al cioccolato.

Domenica, 20 Novembre 2016 16:50

Pane dolce fritto

Scritto da

 

Una Ricetta tutta casalinga, credo inventata dalla mia famiglia e "arrangiata" da me. Utile per utilizzare il pane avanzato e addolcire le serate invernali in famiglia.


Ingredienti:

Pane raffermo

Latte

Cannella

Zucchero

Un goccio di liquore

Olio extravergine di oliva

Scorza grattugiata d'arancia Q.B.

 

 

Per questa ricetta nata in casa una sera d’inverno, servono ingredienti semplici, quindi latte, pane raffermo, cannella e scorza grattugiata d’arancia; quest’ultima è una mia personale variazione.

Olio extravergine d’oliva per friggere e zucchero.

Le fette del pane dovranno avere circa due centimetri di spessore.

Mettete la cannella e la scorza dell’arancia nel latte.

Quando l’olio è caldo, imbevete velocemente le fette nel latte e buttattele nell’olio caldissimo, attenzione agli schizzi.

Rosolate fino a colorare le fette di un bel colore ambrato, scolate e cospargete di zucchero.

Per chi è in vena di sperimentare si può aggiungere un cucchiaino di liquore villacidro al latte, il sapore sarà ancora più squisito.

Sabato, 05 Novembre 2016 07:37

Crostata nutella e frutta

Scritto da

 

 

Una crostata alla nutella è un dolce a forchetta piacevole da gustare a conclusione del pasto. Semplice da preparare, questo dessert unisce la friabilità della pasta frolla, che si scioglie in bocca ad ogni morso, alla squisitezza della nutella, il cui sapore è reso piacevolmente fresco dalle pere, che sciogliendosi in cottura rendono meno pesante il dolce. Questa crostata è fatta con la frolla senza uova, che non ha nulla da invidiare a quella ortodossa, anzi a mio parere è molto più buona.

Per la pasta frolla

250 g di farina 00

100 g di burro

100 g di zucchero a velo

50 g di acqua

buccia grattata di limone o arancia

 

Per il ripieno e la decorazione

400 g di nutella

2 banane

2 pere conference

4 ciliegie sottospirito

Zucchero al velo per decorare

 

 

Preparazione

Tirare il burro dal frigorifero e tenerlo a temperatura ambiente per una decina di minuti.

 Metterlo tagliato a fette nella ciottola dell’impastatrice. 

Aggiungere poi lo zucchero a velo e la scorza dell’arancia grattugiata.

Creare un composto sabbioso sfregando con le dita della mano il burro con la farina, finché si saranno formate tante briciole.

Aggiungere poi l’acqua a filo ed avviate l’impastatrice al minimo per pochi secondi, fino a compattare il tutto.

Lavorare velocemente la pasta frolla formando un panetto, avvolgerlo da pellicola, e riporlo in frigorifero per circa un’ora.

 

Imburrare e infarinare uno stampo per crostate del diametro di 24 cm, io ho usato lo stampo di silicone a forma di fiore.

 Stendere la pasta frolla in una sfoglia spessa circa mezzo centimetro, io mi sono aiutata con un foglio di carta forno. Adagiare nello stampo la frolla stesa e rifinirla lungo i bordi con l’aiuto del mattarello per tagliare la pasta in eccesso.

Bucherellare leggermente il fondo di pasta frolla e unirvi la Nutella, livellarla bene e poi richiudere i bordi verso l’interno. E’ molto importante che lo strato di nutella sia spesso almeno un centimetro, altrimenti potrebbe seccarsi in cottura.

Tagliare le banane a rondelle, le pere a spicchi e componete la decorazione. Al centro della crostata io ho messo delle ciliegie sotto spirito, ma voi potete usare della frutta a vostro gradimento.

Mettete in forno per circa trenta minuti. La cottura varia da forno a forno, regolatevi come vi dice la vostra esperienza. Sfornate, lasciate raffreddare e cospargete di zucchero al velo. Buon appetito.

Lunedì, 25 Luglio 2016 13:28

Torta tiramisù

Scritto da

La torta tiramisù così golosa con la sua morbida e leggerissima crema al mascarpone e l'intenso aroma di caffè è senza dubbio simile al tiramisù canonico.

Ma avete pensato che realizzare una torta così golosa può essere un sicuro successo per un compleanno o un anniversario; oppure una merenda golosa per i bambini.

Non spaventatevi per il liquore villacidro: versando il liquore nel caffè bollente l’alcool evaporerà subito lasciando solo l’aroma del pregiato liquore.

Quindi anche i bimbi potranno assaporarlo.

Tutto rigorosamente fatto in casa, perchè il tempo che dedicherete a questa delizia sarà ripagato dalla sua bontà e dalla soddisfazione dei vostri ospiti che saranno conquistati dalla torta tiramisù fin dal primo cucchiaio.

 

Ingredienti:

Una base di pan di spagna. Per la mia torta ho preso la ricetta qui

100 g di scaglie di cioccolato fondente

2 tuorli

250 g di mascarpone

4 cucchiai di zucchero

50 g di cacao diluito con 100cc di acqua o latte

300g di caffé dek

Mezzo bicchiere di liquore villacidro, oppure un liquore di vostro gradimento

1 cucchiaio di zucchero

Per la decorazione riccioli di cioccolato bianco e granella di zucchero

 

Preparazione:

 Mescolate con il caffè dek appena fatto e bollente il villacidro. Aggiungete il cacao diluito con il latte e zuccherate a piacere.

Appoggiate la base di pan di spagna su un vassoio e versateci a cucchiaiate la mistura di caffé, cioccolato e liquore.

Frullate lo zucchero con i tuorli d’uovo fino a farli diventare spumosi. Aggiungete il mascarpone e continuate a frullare fino a quando il composto è del tutto amalgamato.

Cospargete di cioccolato a scaglie il pan di spagna imbevuto e spalmateci sopra il composto di mascarpone.

Fate riposare in freezer almeno un’ora. Spolverate di cacao amaro e riccioli di cioccolato bianco e servite.

Sabato, 09 Luglio 2016 11:13

Torta noci e fondente

Scritto da

 

Una torta al cioccolato, ma non la solita torta, un dolce particolare, umido e molto delicato che sembra sciogliersi in bocca, senza farina e grassi.

Adatto per la prima colazione o come merenda per i bambini perchè molto energetico, quindi state attenti alla linea.

Ingredienti

6 albumi d’uova

250 gr. di cioccolato fondente

200 gr. di noci

200 gr di zucchero

1 pizzico di sale


Prima di tutto si frullano le noci spezzetandole. Poi si montano gli albumi con un pizzico di sale e si mettono da parte.

Aggiungere lo zucchero e le noci tritate al cioccolato (che nel frattempo avremo sciolto a bagnomaria), per ultimo, naturalmente gli albumi.

 Verrà fuori un composto bello cremoso che verseremo nella teglia foderata con carta forno (altrimenti si appiccica un pò) e cuoceremo ai soliti 180° per 30 minuti

Torta Fondente e Noci

Venerdì, 08 Luglio 2016 13:24

Gatteau di banane e fondente

Scritto da

Nei miei lunghi anni lavorativi in giro per l’Italia ho conosciuto Brunella, la cuoca di Raoul Gardini.

Brunella grande cuoca emiliana, ha contribuito alla mia formazione di chef, in particolare la ricetta della pasta frolla che uso per il “Gatteau di fondente e Banane” tanto cara a Veronica, una grande estimatrice di questa torta buonissima.

La frolla è fatta con il tuorlo delle uova sode che rende la pasta compatta ma tanto friabile da sciogliersi in bocca. 

Quindi, godetevi la ricetta e poi il dolce che sicuramente vi riuscirà buonissimo.

 

Pasta Frolla:

 

200 grammi di Farina, 00

100 grammi di Fecola di patate

200 grammi di Burro, a temperatura ambiente

100 grammi di Zucchero a velo

1 presa di Sale

5 Tuorli sodi

Setacciate insieme la fecola, la farina, lo zucchero e il sale. Scavate un po’ al centro e schiacciate il tuorlo delle uova sode in uno schiacciapatate ricavando dei riccioli.

Scaldate a bagnomaria il burro fino a renderlo liquido e versatelo al centro delle farine.

Impastate il ricavato e formate una palla che coprirete con un canovaccio, per poi metterlo in frigo per 30 minuti.

 

Ingredienti torta:

 

150 g di cioccolato fondente in gocce

1 banana matura

Crema Pasticcera Q.B.

 

Preparazione:

Utilizzate uno stampo a cerniera per questa preparazione.

Ungete lo stampo con del burro. Con la pasta frolla preparata precedentemente rivestite lo stampo compreso di bordi. Mi raccomando lasciate un po’ di pasta per formare un disco per chiudere la torta.

Riempite la pasta frolla con la crema pasticcera, il cioccolato e la banana tagliata a fettine. Ricoprite la torta con il disco di pasta e spennellate la superficie con un tuorlo d’uovo sbattuto insieme ad un cucchiaio d’acqua.

 

Infornate per trenta minuti a 200°in forno ventilato e 220° in forno statico.

Sfornate e lasciate raffreddare prima di aprire lo stampo

Trasferite in un piatto da portata e decorate con zucchero al velo e caramello.

Domenica, 26 Giugno 2016 13:52

Fregola allo scoglio

Scritto da

La fregola allo scoglio è una ricetta tipica cagliaritana. La presenza delle vongole veraci, conferisce al piatto un gusto particolare. Per la riuscita di questo piatto tipico è importante la scelta degli ingredienti che devono essere freschi e di prima qualità.


Ingredienti per 4 persone
300 g di vongole veraci ( arselle) 2 polpetti (moscardini)
2 gamberi sgusciati a persona 1 anguilla a tocchetti
300 g di granchi 1 piccola seppia
300 g di fregola sarda tostata, media. Una ventina di cozze
Aglio e prezzemolo
Una decina di pomodorini ciliegino Uno o due pomodori secchi
Olio extravergine d’oliva Peperoncino quanto basta

Preparazione
Pulire le cozze togliendogli il bisso (lo spago) e strofinatele con una spazzola. Fatele aprire a fuoco vivo con il tegame coperto e filtrate l’acqua ricavata.
Lavate le vongole sotto acqua corrente e sbattetele per due/tre volte sul lavello. Questo faciliterà l’apertura delle vongole morte e piene di sabbia.
Mettere le cozze in un tegame coperte e farle aprire a fuoco vivo.
Preparare un trito di aglio, prezzemolo, peperoncino a vostro gusto e pomodori secchi, mi raccomando i pomodori secchi devono essere ben lavati. Scaldate l’olio, buttateci dentro il trito e fate imbiondire.
Successivamente aggiungete i pomodori ciliegini tagliati a metà, al soffritto. Mescolate per due minuti circa.
Aggiungete i polpetti, la seppia tagliata a striscioline e l’anguilla. Spruzzate di vino e rosolate per 4/5 minuti. Aggiungete le vongole e ricoprite fino a che le valve non si saranno aperte Aggiungete la fregola, fate asciugare rimestando con un cucchiaio di legno e aggiungete l’acqua delle cozze.
Terminate la cottura a piacere. La zuppa deve risultare semiliquida e non brodosa. Decorate con prezzemolo tritato e servite.

Giovedì, 16 Giugno 2016 12:31

Torta pan di stelle

Scritto da

La torta Pan di stelle è un dolce estremamente goloso e facile da fare. Il semifreddo è composto da un'alternanza di strati di biscotti Pan di stelle imbevuti nel cacao, nutella e panna montata.

Per renderla più digeribile ho usato ingredienti a base vegetale, ma se non avete problemi di colesterolo potete usare la nutella e la panna di latte intero.

Questa torta, oltreché dai grandi, è sopra il dolce prediletto dai bambini che spesso la chiedono come torta di compleanno al posto del solito pan di spagna decorato.

 

INGREDIENTI


500 gr di biscotti pan di stelle
400 gr di nutella, ho usato la crema di nocciola valsoia
400 ml di panna vegetale
150 ml di acqua

3 cucchiaini di zucchero

50 gr di cacao amaro, io ho scelto ferrero

PREPARAZIONE:

Sciogliere il cacao nell’acqua calda e aggiungere lo zucchero.
Sciogliere la nutella a bagnomaria in modo da renderla abbastanza fluida


Imburrare uno stampo a cerniera.

Montare la panna ben soda e successivamente amalgamare la nutella mescolando dolcemente. Il risultato finale sarà un composto variegato.


Fare un primo strato di biscotti inzuppati, coprire con il composto di panna e nutella e continuare con i biscotti inzuppati.
Infine decorare con altri biscotti.


Conservare in freezer per almeno un’ora. Prima di gustarla lasciatela a temperatura ambiente almeno dieci minuti.

Lunedì, 23 Maggio 2016 10:08

Vermicelli all'astice

Scritto da

 

Ingredienti:

1 astice di circa 600g

1 spicchio d'aglio

300g di asparagi

Olio Oliva Extravergine Q.B.

500g di passata di pomodoro, se la passata è di pomodori freschi il gusto ne gioverà.

1/2 bicchiere di vino bianco secco

Sale e pepe a piacere

Prezzemolo tritato per decorare.

 

 

Con un coltellino molto affilato incidete l'addome dell’astice sotto il carapace. Mettetelo in un tegame capace di contenerlo comodamente insieme a dell’olio di oliva extravergine e uno spicchio d'aglio pestato.

Fate cuocere a fuoco vivace sino a quando l’astice non cambierà colore diventando di un color rosso acceso.

Togliete l’astice dalla padella e sistematelo sopra un tagliere. Con un trinciapollo tagliate il crostaceo nel senso della lunghezza in modo da poterne togliere la polpa che metterete in una padella assieme ad un cucchiaio di olio di oliva extravergine.

Aggiungete gli asparagi precedentemente spezzettati e sbollentati per alcuni minuti; sfumate con il vino bianco, salate e pepate a vostro piacere. Aggiungete la passata di pomodoro fresco, e lasciate cuocere a fiamma bassa per circa 5 minuti.

Lessate in abbondante acqua salata i vermicelli, scolateli al dente e uniteli al sugo di astice e asparagi. Aggiungete del prezzemolo tritato e fate saltare i vermicelli per un minuto circa a fuoco vivo.

 Copyright © 2017 Villacidro.Biz  Rights Reserved.